Servono i professionisti

Certo in questi giorni abbiamo tanto tempo. Una novità a cui non siamo abituati. Per riempire questo spazio inaspettato ci inventiamo una serie di piccoli lavori che non avremmo mai pensato di fare in tempi normali; spesso sono le grandi pulizie o il riordino di cantine e garage.

Tutto bello e anche soddisfacente se si limita a una sfera casalinga. Sicuramente azzardato se i nostri slanci da volenterosi dilettanti o addirittura da esordienti assoluti raggiungono il nostro ufficio o peggio ancora gli ambienti di lavoro aperti al pubblico.

In questi casi la buona volontà non basta e non è una bella idea quella di improvvisare: si rischia di mettere in pericolo la nostra salute, quella di chi lavora con noi e la sicurezza di clienti e fornitori.

Le pulizie che assicurano la corretta sanificazione non si improvvisano: occorre una preparazione specifica, costantemente aggiornata; servono attrezzature all’avanguardia, prodotti di disinfezione professionali e dispositivi di protezione adeguati.

Bisogna aver imparato la teoria e averla applicata decine e decine di volte per essere sicuri di far bene un compito fondamentale. Non lo scopriamo ora, ma oggi l’emergenza Coronavirus lo evidenzia e mette in primo piano il ruolo della pulizia come elemento indispensabile di prevenzione e sicurezza.

Sono gli operatori delle imprese di pulizia i professionisti che ogni giorno affrontano e risolvono le tante e complesse esigenze d’igiene di industrie, ospedali, farmacie, supermercati, uffici postali, banche e di tutti gli spazi pubblici aperti per garantire i servizi essenziali.

La scelta di affidarsi ai professionisti della pulizia è sempre la migliore per sentirsi tranquilli, per garantire protezione alle persone e agli ambienti produttivi. Oggi, a maggior ragione, è la decisione giusta per quelle aziende che non hanno interrotto la loro attività e possono trovare nelle imprese di pulizia AIPCT i migliori alleati per la sicurezza del loro lavoro.