Le parti comuni degli edifici

Nella nostra normale rapida vita lavorativa incontriamo i nostri colleghi o vicini d’ufficio nell’ingresso, alla reception, sull’ascensore o ai distributori automatici di caffè e bevande. Due parole, un saluto cordiale, brevi momenti di condivisione che sono parte delle nostre abitudini.

Mondi a volte lontani che si sfiorano per un attimo in un intreccio infinito di percorsi ed esperienze. In comune spesso solo le aree degli edifici dove, soprattutto in questo periodo di emergenza COVID-19, la perfetta pulizia garantisce la sicurezza di tutti.

Nel racconto del nostro mondo, cominciamo proprio da questi spazi comuni degli edifici aziendali, i luoghi dove tutti si incontrano, per presentare le procedure professionali di intervento che i nostri operatori seguono per assicurare la miglior protezione a chi sta lavorando.

Gli operatori delle nostre imprese di pulizia codificano innanzitutto gli ambiti dell’igienizzazione, seguendo un percorso logico di utilizzo degli spazi comuni. Si parte con la definizione sistematica dei luoghi di accesso all’azienda, di quelli ad alta frequentazione e di quelli necessari alla gestione delle visite esterne. Ogni singolo elemento, come cancelli pedonali, sistemi Safos, tornelli, hall d’ingresso, banchi di ricezione, sale d’attesa, locali relax è analizzato con cura e per ognuno è stabilita una specifica procedura di igienizzazione.

Sono oggetto di particolare attenzione le superfici di contatto comune presenti in questi ambienti: maniglie delle porte e a spinta, interruttori elettrici, pulsantiere degli ascensori, marcatempo, lettori di badge, scrittoi e banchi di appoggio, sedie e poltrone.

A seconda degli utilizzi delle aree si determinano le fasce di intervento di pulizia e sanificazione in corrispondenza degli orari di presenza del personale interno e di visita da parte di ospiti esterni all’azienda. Attualmente, per mantenere elevato lo standard di sicurezza di prevenzione al contagio da Coronavirus, gli operatori professionali delle nostre imprese di pulizia igienizzano di continuo ogni 60 minuti tutte le superfici che prevedono un contatto fisico diretto.

L’igiene perfetta significa sicurezza. Un impegno importante degli associati AIPCT per garantire la giusta protezione alle aziende che continuano a lavorare per assicurare a tutti prodotti e servizi essenziali. Un contributo importante per combattere tutti insieme l’epidemia in corso.