A proposito di DPI

Con l’emergenza COVID-19 sono entrate nel linguaggio quotidiano e abbiamo cominciato a utilizzare comunemente nuove terminologie; una delle più diffuse è l’acronimo DPI: Dispositivi di Protezione Individuale.

Alcuni Dispositivi di Protezione Personale accompagneranno ognuno di noi per un po’ di tempo nella vita di tutti i giorni e, come oggi, continueranno a rappresentare la prima e indispensabile difesa per gli operatori delle imprese di pulizia; proviamo a conoscerli meglio.

La dotazione base di chi svolge pulizie e sanificazioni in situazioni dove il rischio contagio è alto comprende: tuta, guanti e copri scarpe monouso, mascherina chirurgica 3 veli, maschera o occhiali protettivi.

Tuta monouso: può essere in materiale usa e getta o in tessuto lavabile a secco, deve avere il marchio CE e va indossata per trattamenti di sanificazione, disinfezione, igienizzazione, sia con mezzi ausiliari come il nebulizzatore, sia manualmente.  Al termine dell’intervento va rimossa con cautela, rovesciata, arrotolata e riposta in un apposito contenitore chiuso per essere smaltita.

Guanti monouso: in lattice o nitrile per un maggior livello di protezione; per interventi di sanificazione ne vanno indossati due paia, facendoli aderire ai bordi delle maniche della maglia.

Il secondo paio va tolto solo dopo aver rimosso la tuta, prendendo la parte interna e rivoltandola all’esterno per tenere fuori contatto la superficie esterna. I guanti usati vanno poi smaltiti in appositi depositi chiusi.

Copri scarpe: in materiale usa e getta, assicurano protezione da agenti chimici, prevengono la diffusione di inquinanti e contagianti tra i vari ambienti. In caso di sanificazione vanno indossati e tolti sempre indossando tuta e guanti. Sono da riporre per lo smaltimento in contenitori chiusi.

Mascherina chirurgica 3 veli: certificata con marchio CE, va indossata in modo da farla aderire perfettamente al viso, coprendolo dal naso al mento. Una volta messa non va spostata, alzata o abbassata per non contaminarla. La mascherina chirurgica si usa una sola volta; appena tolta, va messa in un contenitore chiuso per lo smaltimento.

Maschera o occhiali protettivi: sono varie le tipologie di dispositivi che proteggono gli occhi dal rischio di contatto con agenti contaminanti; durante gli interventi di sanificazione si utilizza la maschera con filtro per isolare completamente gli occhi e difenderli dalle micro particelle presenti nell’aria, fonti di contagio. Dopo ogni utilizzo si procede a un’accurata disinfezione.

Ora forse conosciamo un po’ meglio i principali DPI e siamo ancor più consapevoli di quanto sia importante la protezione personale per chi ogni giorno garantisce un servizio indispensabile in ambienti a rischio.