Pulizia in sicurezza

Esistono luoghi e situazioni da affrontare solo con una specifica preparazione e con protezioni adeguate. Non si può salire sull’Everest se non si è alpinisti provetti e senza bombole d’ossigeno, non si può operare in ambienti contaminati dal Coronavirus senza un’appropriata istruzione e i necessari dispositivi protettivi.

Gli operatori professionali delle imprese di pulizia AIPCT seguono costantemente corsi di aggiornamento tecnico per integrare e migliorare continuamente la loro preparazione. L’emergenza COVID-19 ha reso necessario in breve tempo un’ulteriore e importante crescita formativa per poter fronteggiare in sicurezza situazioni lavorative complesse.

La conoscenza e le indicazioni sui comportamenti da tenere si completano con gli indispensabili dispositivi di protezione fisica che gli operatori devono indossare prima di ciascun intervento. Ogni situazione ha i propri rischi e per ognuna di esse è stato codificato un adeguato livello di protezione.

Come esempio base consideriamo una situazione lavorativa d’ufficio, senza accesso di pubblico, con la presenza di diversi addetti in uno spazio unico aperto. In questo caso l’abbigliamento protettivo degli operatori professionali della pulizia prevede pantaloni lunghi e maglia in cotone a maniche lunghe. I guanti monouso vanno indossati chiudendo i bordi della maglia, senza lasciare scoperti i polsi. Alla mascherina di tipo chirurgico si associano gli occhiali protettivi ed è comunque consigliato un copricapo usa e getta o di cotone lavabile.

indicazioni mascherina

La mascherina si indossa facendola aderire con cura al viso, deve essere utilizzata per un massimo di 4 ore, va tolta come indicato nella figura per essere smaltita o sanificata in modo sicuro.

indicazioni guanti

I guanti monouso di tipo professionale, ad alto spessore e resistenza, al termine dell’intervento si sfilano prendendo la parte interna e rivoltandola all’esterno per tenere fuori contatto la superficie esterna.